Storia de La Tornaia

La Tornaia è una cascina antica.. Quanto, non lo sappiamo, ma le case più antiche della fattoria è di almeno quattrocento anni. In passato, la Tornaia è stata la fattoria più grande della zona. Negli anni successivi alla seconda guerra mondiale la maggior parte del fondo agricolo è stato venduto , le coltivazioni sono state tralasciate dalle fine del 1960. Papà 54 obiettivi rimanenti della fattoria è stato coltivato oliva, uva, ma, frutta e verdura, ed è stato il guardiano di pecore, caprini e bovini. La fattoria è un bosco di castagni- e noci, Mentre ci sono solo pochi alberi a sinistra del grande uliveto dopo la maggior parte degli olivi della zona sono state distrutte dal gelo a metà degli anni 80.

L'azienda è in possesso dal norvegese 1973 quando Arne Flottorp acquistò la proprietà. Da allora, alcuni dei terreni in affitto, mentre il resto è utilizzato come casa per le vacanze. In questo momento la proprietà è stato sviluppato e adattato allo scopo. Negli anni '70 era in origine un fienile e le stalle ('Flower Tornaia'), convertito in cosmopolitian oltre alla casa originale residenziale ('Store Tornaia'). I 2002-3 ha attraversato l'intera proprietà di un rinnovamento ed ammodernamento sia in- ed esterni. Quando Arne Grande Torp è morto 2003 ha preso le sue figlie - Signe e Vigdis Flottorp - di proprietà e corse insieme fino Signe w / famiglia ha assunto la høstem 2012. Più la storia di La Tornaia si può leggere nella storia raccontata dalla moglie del contadino scorso in azienda, - Elvira Burroni e trascritte da Arne Flottorp qualche volta negli anni '80:

“Una delle storie che si raccontano nella valle è che Michelangelo allattare è venuto da La Tornaia (Michelangelo nasce nel villaggio di Caprese Michelangelo circa 3 La mischia migliaia di nuovo).

La maggior parte del territorio italiano è stato di proprietà di proprietari che spesso vivevano in grandi città nelle vicinanze. Spesso avevano terre più chiamato 'casa colonica'. A volte, la chiesa o dei proprietari nobiltà. Obbligazioni famiglia che gestiva la fattoria tenuto metà di quello che sono allevati e cresciuti, mentre il resto è andato al proprietario terriero. Il sistema quindi chiamato meta 'mezzadria' significato. Durante la vendemmia, i proprietari erano presenti, Naturalmente, per assicurarsi che l'agricoltore non è tenuto lontano da troppo. Era proprietario terriero insoddisfatto, protezione della famiglia assolutamente lecito contadino e poteva essere licenziato quasi lo stesso giorno.

Familien Burroni foran Kastanjetørkehuset på La Tornaia i 1940.
Familien Burroni Foran Kastanjetørkehuset på La Tornaia i 1940. Qui si siede la moglie l'ultima del contadino a La Tornaia, Elvira Burroni, con il marito Gino e otto bambini. Hanno avuto cinque figlie - Rina, Bertha, Francesca, Beppina og Giovanna. Rina, a sinistra è la madre di Maria in negozio raccolta a Chitignano. Maria nasce anche a La Tornaia. Giovanna è la vedova di Sandro Teghini - fratello e ex compagno Paolo Teghini, che ha fatto un sacco di lavori di ristrutturazione su La Tornaia. Tre figli chiamati Adelmo - cadde in 2. Mondo, Marino, e il neonato nella foto - Giacomino.

Burroni famiglia che viveva a La Tornaia, aveva operato l'azienda per quattrocento anni. L'ultima corsa della fattoria era Burroni Elvira e suo marito di cui ogni otto bambini, e il marito fratello e moglie. Se necessario, ha condotto 12 lavoro occasionale, – ‘braccianti’ (armer). Hanno ricevuto la dieta i giorni hanno lavorato in azienda. Il tempo potrebbe ridursi terrazze in parte solcate da due mucche forti, il resto doveva essere fatto a mano, con 'la zappa' - Piccone.

Let Tornaia era una volta uno dei più grandi aziende agricole della zona e si estendeva dalla pianura vicino al fiume (‘Rassina’) Nella valle e quasi fino al villaggio. I campi più grandi e facilmente guidato sono stati venduti fuori dalla figlia dell'ultimo scudiero 1955 e 1968. I suoi genitori erano morti quando. Aveva un fratello che è stato ucciso come pilota durante la guerra. La famiglia terreno donato in cui il campo di calcio è ora il villaggio in memoria del figlio. La figlia era in gioventù valle più bella, og gikk under navnet ‘La bellezza di Chitignano’. Si dirà che lei deve avere Hatt innumerevoli amanti. Lei pannolino aldri sposata, ma ha un figlio da un pilota tedesco.

Era 54 obiettivi di nuovo quando l'azienda è stata acquisita nel 1973, mezzo terrazze più strette e pesanti alimentati. Nessuno avrebbe acquistato in appena trascorso, la cura e la fatica. Fortunatamente, è stato tra i 54 Malena come 10 obiettivi di castagno che ci sia poca fatica e un sacco di piacere con. Ci sono alcuni Marronier, la migliore kastanjesorten, e sono una prelibatezza arrosto o kokt. Sono serviti con vino rosso e matura ai primi di ottobre. Una porzione di villkastanjene “selvatici” è stato utilizzato come il coniglio e mangime. Molte delle castagne sono state purificate da bambini, farina di malto, e usato kastanjepolenta. Si può anche cuocere castagne dolci e utilizzarlo al posto della pasta. Elvira raccolto circa 900 kg di castagne annuale.

La Tornaia era un cortile pieno Svært verdi, probabilmente perché gestisce un flusso di campi e garantisce buona annaffiatura e regolari durante periodi di siccità anche. C'erano sei tonnellate di uve coltivate ogni anno e reso 75 litro vin santo di vitigni selezionati. Eccola maisåker oggi, era vinranker. Tra questi cresciuto Elvira 25 quintali (1,5 tonnellate) cipolle. Sul terreno ripido sotto la strada guidava rotazioni. Un anno un cetriolo tonnellata, e l'anno successivo una tonnellata strapazzate melone o di mais e grano, a seconda delle esigenze di persone e animali.

Il terreno grazioso appartamento kastanjetørkehuset prossimo (c'è svømmebassenget oggi) bile KALT 'orto' – orto. Qui Levi Elvira prima della guerra, tutte le verdure come la popolazione del Chitignano 1100 la gente aveva bisogno. Era poteter, pomodori, zucchini, Fagioli di tutti i tipi, squash (‘melanzane’), Cetriolo (‘cetrioli’) di più. Poi ha avuto molti alberi di ulivo. Era 70 di nuovo quando l'azienda è stata acquistata, più andato con il gelido inverno 20-25 temperature di congelamento per più di due settimane a metà del secolo 80. Toscana mistet 16 AV 21 milioni di alberi di ulivo che sono stati registrati. Framdeles gli alberi con le olive, fichi, piede, pera, kiwi e pesche in fattoria.

Harvester Square 'aia' era nel cortile. Grain magazzino 'granaglio', era il luogo dove la camera da letto grande portata Piccolo Tornaia è. Durante questo stato sauefjøset che era 12 pecore ga pecorinoost e più che sufficiente lana. Nella piccola stanza accanto alla stalla pecora era una stalla piccola capra con spazio per quattro capre e un mulo. Oltre fienile capra tenuto Elvira frutta. Aveva anche mensole con foglie di due platani al loro bachi da seta, così ha dovuto seta per uso casa. Il gelso ultima ancora in piedi al di fuori delle stalle. Le mucche sono rimasti parziale alla stalla appena sotto la cucina in Store Tornaia (vedkjelleren), in parte nel grande salone accanto al ovile.

Il miglior villaggio sorgente di acqua minerale si trova proprio sotto La Tornaia, prima di guidare oltre il ponte al Rosine. Si chiama 'Aqua forte' e l'ex terreno di origine Tornaias. Si può prendere tutte le bottiglie vuote e scarico anche. Ci deve essere un succo di limone parte dovuto all'elevato contenuto di ferro e zolfo. E 'certamente la pena di provare. L'acqua dovrebbe contenere più di litio che si trova in qualsiasi altra risorsa minerale conosciuto.”