Lingua – imparare un po' di norvegese

Poche parole per iniziare
Ciao – Hei
Buon giorno – God dag
Buona sera – God kveld
Buona notte – God natt
Scusa – Unnskyld meg
Per favore – Vær så snill
Grazie – grazie
Prego – prego (utilizzati come “proprio bello” dopo che qualcuno dice grazie)
presto – Sono pronto (utilizzati come “Ciao” quando qualcuno chiama al telefono)

Nel negozio, il ristorante, ecc
Quanto costa? – Hvor mye koster det?
Dove è? – Hvor er ?
Dove è il bagno, per favore? – Hvor er toalettet, vær så snill?
Il conto, per favore. – Regningen, vær så snill.

Falsi amici
Peperoni – Paprica (Non salsiccia peperoni)
Farina – Mel (senza zucchero)

Come pronunciare parole?
Un norvegese che legge italiana sarà effettivamente pronunciare per lo più abbastanza di destra. Eppure ci sono alcune eccezioni. Tali eccezioni sono descritti di seguito, il resto può essere letto più o meno come il Norwegian.

(testo in italiano [quindi è pronunciato])

vocals:
il [il]
il [a]

Regole per konsonantene C e G:
Entrambe queste consonanti può essere morbido ([TSJ] e [DSJ]) o dura ([K] e [g]) a seconda della prima lettera successiva. Se la prima lettera dopo C o G è
– una consonante, allora pronunciate nel modo più duro ([K] e [g]).
– UN, O Eller U (vocals scure), allora pronunciate nel modo più duro ([K] e [g]).
– E Eller I (vocals luminosi), saranno pronunciati sulla strada morbida ([TSJ] e [DSJ]).
H usato prima o E per ottengo forma dura. H'en non dovrebbe nemmeno pronunciare.
In usato prima A, O o O per forma morbida. Mirande non deve nemmeno pronunciare.
consonanti doppie CC o GG ottiene forma dura o morbida nello stesso modo come sopra, a seconda della prima lettera successiva.

Altre regole di pronuncia:
Gli [SEND]
GN [NJ]
H [ ] (muto)
da [ts]

Esempi di pronuncia:

uno [Oña] – in
Gatto [Gatta] – gatto
Mangiare [mandsjare] – mangiare
Genova [Dsjenåva] – da i Italia
Ciao [TSJA] – e
Che [il] – cosa
prezzo [tsjena] – cena
Chitignano [Kitinjanå] – Landsby nær La Tornaia 🙂
lasagne [lasagne]
è [ai] – si disporrà di
Zucchero [Tsukkerå] – zucchero